DINAMICHE DEL CUORE

Translate

sognando....

sognando....

giovedì 12 aprile 2018

C A D U T E




Si può cadere in molteplici modi nella vita.

Infatti a volte, accidentalmente “si precipita al suolo” stradafacendo,  per via di  un inaspettato trabocchetto, presente lungo la strada che si sta percorrendo.

In quel caso bisogna essere fortunati, a non avere  lesioni su parti vitali del corpo, che  potrebbero creare danni permanenti all’organismo. Si cerca quindi, di rialzarsi, dal terreno,  controllando che sia tutto in regola e si riprende il cammino ponendo un’attenzione  quasi esagerata al terreno che si presenta.

Un altro tipo di caduta, ma di genere completamente diverso, è quella che si può subire  sul posto di lavoro, quando ad un nostro collega viene affidato un lavoro, per il quale  ci stavamo preparando da tempo e a cui aspiravamo dal profondo del cuore….ma non  sempre le nostre aspettative, raggiungono l’agognata meta.

Infine si può cadere, anzi precipitare, in una situazione d’amore, quando ci rendiamo  conto che il nostro partner, su cui avevamo imbastito “progetti di vita futura”, ci ha deluso  profondamente e non è la persona adatta a noi.

Effettivamente sono molte le cadute in cui possiamo imbatterci, nel corso d’esistenza,  ma sta sempre a noi saper gestire, al momento opportuno, quella forza interiore capace  di trasmetterci energia, per non soccombere e girare pagina, creando nuovi presupposti

e strategie, per rafforzare quella linea della personalità bisognosa di crescere per vincere

@Silvia De Angelis 2018

venerdì 6 aprile 2018

GIORNO AZZURRO




Oggi è un giorno azzurro nella capitale…sembra quasi un tempo estivo ove la voglia  di vacanza paia prendere il sopravvento, lasciandosi tutto dietro alla spalle per  rincorrere luoghi mai visitati, captandone tutta l’essenza e il fascino…

Sarebbe davvero bello allontanarsi per un attimo dalla realtà che preme, senza  lasciare attimi di tregua e con uno zaino sulle spalle tracciare mete sconosciute,  alla ricerca di posti fuori dell’usuale, anche difficili da solcare, ove persone diverse  da quelle dei nostri dintorni ci trasmettano linguaggi diversi d’esistenza e abitudini  del tutto inusitate, per crescere, con forza, dentro…

Ma torniamo alla realtà…l’autunno ha cosparso le vie d’aride foglie, così sottili  e indifese da questo inevitabile letargo della natura che fa il suo gioco….

Un gioco che si ripete con costanza, come tutte le cose che esistono e ci fanno  sentire parte di un ciclo di vita sempre in evoluzione…

@Silvia De Angelis.


martedì 27 marzo 2018

IL SILENZIO




Rimanere in silenzio, quando si vuole aiutare un affetto caro, non
è cosa facile, ma in realtà è uno degli atteggiamenti migliori, per evitare
di creare una maggiore difficoltà interiore a chi, in quel momento si
trova a disagio.
Parlare e chiedere continuamente notizie, in merito a una situazione
che sta vivendo l’interessato, è un atteggiamento che crea un imbarazzo
ancor maggiore, perché riporta la persona sull’arduità della cosa, non
facile da vivere e affrontare.
Quanti silenzi parlano più di mille parole, e la pausa che ne consegue
diviene saggia e importante.
Trascorso del tempo, dall’evento doloroso, si potrà colloquiare di
nuovo con chi ha sofferto, portando argomenti lieti e senza fare
domande inquisitorie su quanto accaduto.
Saper stare vicino agli altri, significa scegliere il tipo di atteggiamento
giusto, che non sia invasivo, ma che faccia sentire, in ogni caso, la
vicinanza del proprio cuore
@Silvia De Angelis 2018